10 Euro a Settimana!

Senza Anticipo e senza Busta Paga.
Clicca qui e chiama al +39 388 839 65

Il bouquet di fiori, dal dono alla sposa al lancio dopo la cerimonia

bouquet

Condividi su

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Una tradizione ben salda in Campania, è sul bouquet di fiori della sposa e del dono da parte della suocera nel giorno del matrimonio. Ma ben altre ne esistono nella nostra Regione, come lo storico lancio del bouquet dopo la cerimonia o del suo dono ad una amica più cara.

Bouquet sposa, la tradizione del dono della suocera il giorno del matrimonio

La tradizione ancora ad oggi tra le più rispettate in Campania, riguarda il bouquet di fiori della sposa. E’ la suocera ad avere questo importantissimo ruolo e ad occuparsi sia della sua realizzazione e sia del dono il giorno del matrimonio. Quest’ultimo, deve avvenire a casa della sposa prima di recarsi alla cerimonia in chiesa e rappresenta una sorta di omaggio alla nuova entrata in famiglia.

Pur restando salda la tradizione del dono del bouquet alla casa della sposa, la fase della scelta dei fiori ad oggi è in parte cambiata e prevede una maggiore complicità anche della stessa sposa. Spesso, infatti, sono scelti fiori che devono abbinarsi all’abito o all’acconciatura. Inoltre, tale tipologia, può in alcuni casi rappresentare il protagonista dell’allestimento in chiesa o al ristorante. Ovviamente, è sempre da recarsi con la suocera nel negozio e affidarsi ai consigli del suo staff per valutare come comporlo anche in base al periodo dell’anno in cui si svolgerà il matrimonio.

Il lancio del bouquet sposa alle invitate nubili o in dono alla persona più cara

Il bouquet della sposa, come detto in precedenza, deve essere donato dalla suocera il giorno stesso del matrimonio e fino al termine della cerimonia è la sola sposa che deve custodirlo. Ma attenzione, il bouquet non resta alla sposa ma lanciato come buon augurio alle invitate.

In genere prima della torta, la tradizione del lancio del bouquet prevede che tutte le invitate nubili si riuniscono e che la sposa, rigorosamente di spalle, provveda a lanciarlo. Il buon augurio, è che chi raccoglie i fiori possa sposarsi entro l’anno. Ma c’è una nuova tradizione che man mano sta acquisendo sempre più punti tra le giovani spose ovvero il regalo del bouquet. In questo caso non vi è il lancio, ma è la sposa stessa a decidere di regalare il suo bouquet ad una sorella o ad una cara amica, per augurarle tanta fortuna in amore.

Tradizioni minori ma ancora tanto affascinanti sul bouquet dei fiori sposa

Tradizioni minori ma altrettanto belle da rispettare riguardano i fiori coordinati al bouquet per lo sposo ed i testimoni. All’occhiello, infatti, è da riporre un fiore analogo a quello del bouquet. Ciò, vale sia per il vestito dello sposo e sia per i testimoni. Inoltre, piccole copie del bouquet originale, potranno essere realizzate anche nel caso in cui siano presenti delle damigelle. In alternativa, la sposa può scegliere di donare loro delle corsage ovvero un braccialetto di fiori del tutto simile al bouquet per le damigelle. Ovviamente, questo è un dono molto apprezzato anche dalle testimoni, per essere più vicine alle spose.

Altre tradizioni sul bouquet sposa? Quella di scegliere la tipologia di fiore per simboleggiare l’amore con il proprio sposo. Ad esempio una rosa bianca, è tipica del puro amore, la rosa rossa di passione e il girasole di fedeltà. Il tipo di vestito, invece, può definirne lo stile per una scelta armoniosa e in linea con i gusti della sposa. Al riguardo, può essere scelto un bouquet rotondo e compatto nel caso di un vestito da sposa corto o un bouquet  più voluminoso per un vestito da sposa da principessa. Molto quotati anche i bouquet a cascata, soprattutto nel caso del classico vestito stretto a sirena.

Leggi anche