10 Euro a Settimana!

Senza Anticipo e senza Busta Paga.
Clicca qui e chiama al +39 388 839 65

Compare di anello e testimoni di nozze, la scelta degli sposi

Condividi su

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Una figura al giorno nostro anche conosciuta come testimone di nozze, il compare di anello è molto importante nella tradizione napoletana per la vita degli sposi. Da familiari stretti agli amici più cari della coppia, scegliere questa figura può aiutare anche a creare un legame molto solido e un supporto durante l’organizzazione del matrimonio.

Compare di anello o testimoni di nozze, differenze e punti comuni del ruolo

Il compare di anello, è considerato nella tradizione napoletana come un punto di riferimento della coppia. Un importante ruolo di consigliere sia nel giorno del matrimonio e sia nei successivi giorni della prima convivenza.

Il compare d’anello, ha il compito di regalare gli anelli agli sposi da benedire rigorosamente durante la messa. Posto centrale anche nel ruolo della famiglia, con il compito di essere anche padrino del primo figlio nato dal suddetto matrimonio. Ad oggi, questa figura è in parte ancora salda nella tradizione napoletana e prevede un ruolo più centrale legato soprattutto alle fedi che vengono regalate agli sposi. Figura molto simile e che in molti casi può anche coincidere con il ruolo del compare di anello, è sul testimone. Quest’ultimo, ha anche il compito di garantire la legalità del matrimonio (durante il rito civile o religioso, devono infatti essere indicate per legge le figure scelte come testimoni degli sposi) e di aiutarli in tutta l’organizzazione del matrimonio.

Una figura, molto importante e la cui scelta è fondamentale da parte degli sposi. In genere, si opta per un familiare stretto (un fratello, una sorella o dei cugini) o i migliori amici. Il motivo? Creare un legame ancora più solido durante la nuova vita insieme e un valido supporto durante l’organizzazione del matrimonio.

Come scegliere i compari di anello ed i testimoni degli sposi

Le figure di compare d’anello e di testimoni degli sposi, sono molto simili, ma per non confondersi, è sufficiente tenere a mente la regola principale. Il compare di anello è colui che ha il compito di regalare le fedi e può svolgere anche il ruolo di testimone. Il testimone, è colui che opera a testimonianza del matrimonio durante la celebrazione del rito civile o religioso e può anche non essere compare di fede.

Altra regola molto importante nella scelta dei compari di anello o dei testimoni di nozze, è il loro numero. Esso deve essere pari ovvero la classica opzione di 2 o di 4. Quest’ultima, viene scelta soprattutto nel caso in cui siano presenti delle coppie a testimoniare la nuova unione. In alcuni casi, è anche possibile scegliere un numero maggiore, ma è poco facile da gestirne la collocazione in chiesa, ruoli e regali. Per cui, è sempre meglio optare le classiche opzioni di 2 o 4 persone.

Cosa regalare ai compari di anello e ai testimoni di nozze

Una importante tradizione napoletana, prevede che il compare di anello ed i testimoni, regalino degli oggetti speciali agli sposi (tra cui appunto l’anello). Di conseguenza anche gli stessi sposi, devono contraccambiare optando per un dono speciale. Nel caso di una coppia, è possibile optare per uno stesso regalo, mentre nel caso di testimoni nubili, è necessario scegliere dei doni diversi. L’importante, è non creare disparità nella scelta degli oggetti da regalare ai propri compari o testimoni.

La bomboniera, è un classico di questi doni. E dove in pratica, si prevedono gli stessi oggetti regalati anche agli invitati, con una dimensione più grande per i compari o per i testimoni.  Non mancano anche dei doni personalizzati come oggetti per la casa (soprattutto se si tratta di una coppia) di gioielli (molto in voga bracciali per una donna e orologi per un uomo) o di regali originali come un percorso benessere, un viaggio o di oggetti tecnologici.

Leggi anche