10 Euro a Settimana!

Senza Anticipo e senza Busta Paga.
Clicca qui e chiama al +39 388 839 65

Il matrimonio: 5 punti per capire se è il momento giusto per sposarsi

Condividi su

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Prima di addentrarsi in qualsiasi cosa riguardi il matrimonio bisogna innanzitutto capire se si è veramente pronti per sposarsi. Nel vocabolario si legge che il matrimonio è un negozio giuridico che indica l’unione di due persone a fini civili, religiosi, o per entrambi i fini e che di norma viene celebrato attraverso una cerimonia pubblica, le nozze. Ma basta davvero sapere solo questo per dirsi pronti per il matrimonio? Basta davvero solo sapere che tipo di validità abbia il proprio matrimonio, che può essere festeggiato, e che si identifica come negozio giuridico da cui ne derivano responsabilità? La risposta è no, non basta solo questo. Nell’ articolo proveremo allora ad indicare 5 motivi che dovrebbero spingervi a sposarvi, come prova del nove per capire se è il momento adatto a sposarsi, attraverso delle domande che ognuno di noi dovrebbe porsi.

Sto bene anche da solo?

Se si sceglie di sposarsi perchè siamo arrivati alla soglia dei 30 anni, tutti i nostri amici hanno messo su famiglia, e abbiamo il timore di superare quella soglia restando da soli, allora le motivazioni sono decisamente errate. Bisogna innanzitutto essere consapevoli si stare bene anche da soli prima di decidere di sposarsi: lo scopo della nostra vita è la felicità, da raggiungere prima come individui e poi come coppia.

Con il mio partner ci sosteniamo a vicenda?

In una coppia essere l’una il sostegno dell’altro è essenziale perchè si viva un rapporto sano. Incoraggiare il proprio partner, sostenerlo nelle sconfitte e gioire dei suoi successi è essenziale a mantenere sana la coppia. E lo stesso dobbiamo aspettarci dal nostro partner: che ci sostenga, ami, conforti e lusinghi quando ne abbiamo più bisogno esattamente come noi faremmo con lui.

Accetto pregi e difetti del partner?

Cambiare le persone non è possibile. Ognuno di noi ha la propria indole, cose che ci piacciono e cose che odiamo, passioni, hobby e interessi che non sempre gli altri condividono. Quando poi alcuni lati del carattere vengono percepiti come difetti, l’unica cosa da fare è trovare un compromesso atto ad accettare il partner che, se ci ama, proverà a venirci incontro. Se ad esempio non amate una tipologia di musica troppo rock e il vostro partner è un grandissimo fan del genere, potrete chiedergli di evitare di ascoltarlo ogni volta che siete in auto insieme, scegliendo a turo una volta ciascuno ciò che vi piace. Ovviamente vige il do ut des: non possiamo pretendere che il nostro partner ci venga sempre incontro su quelli che noi percepiamo come difetti e non fare invece mai nulla noi stessi per risolvere quello che il partner vede come un difetto nostro.

Ho visto il peggio del mio partner e lui il mio?

Sembrerà strano, ma solo quando si vede il peggio di una persona e, nonostante tutto, lo si accetta si può dire di essere veramente pronti a capire chi abbiamo dinanzi a noi. E il peggio può essere vedere il proprio partner sull’orlo di una crisi per aver perso il lavoro, la propria partner a terra per la morte di un genitore, il proprio partner arrabbiato, o semplicemente la propria partner con la febbre e senza trucco: se riuscite a superare tutto, dalle cose più gravi a quelle più banali, allora vi amate davvero.

Ho progetti in comune?

Che senso avrebbe sposarsi con una persona che ha dei progetti di vita completamente differenti dai nostri? Che senso ha sposare qualcuno quando questi vuole una famiglia numerosa e voi invece vivreste benissimo senza figli? Come potreste mai non litigare se uno dei due prende delle decisioni senza consultarsi con l’altro per questioni che interferiscono con i programmi di entrambi? Capire se avete dei progetti di vita in comune è l’elemento più importante per costruire un matrimonio sano e duraturo che abbia senso di essere. Se ci si trova in disaccordo su questo, è allora meglio lasciare che ognuno vada per la propria strada e innamorarsi di qualcuno che condivide le nostre stesse idee.

Il matrimonio è un passo importante nella vita di ognuno di noi, ed è per questo che prima di buttarcisi a capofitto bisogna provvedere a fare determinate, serie, considerazioni, alcune delle quali abbiamo provato a indicare.



Leggi anche