10 Euro a Settimana!

Senza Anticipo e senza Busta Paga.
Clicca qui e chiama al +39 388 839 65

Fedi nuziali: guida alla scelta

Condividi su

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Le fedi nuziali rappresentano il simbolo dell’unione eterna di due anime nel vincolo del matrimonio, la cui origine risale addirittura agli antichi egizi. Scelte le partecipazioni, gli addobbi floreali e il tema del proprio matrimonio non resta allora che occuparsi della scelta delle fedi. Decidere quale fede nuziale preferire però non è sempre facile poichè ne esistono di diverse forme, tipologie e metalli. Ci proponiamo allora di fornire alcune indicazioni a tutti coloro che si accingono a sposarsi.

Origine e significato

La fede viene messa al dito anulare sinistro perchè un’ antica leggenda, risalente agli egizi, vuole che dall’ anulare passi una piccola arteria che risale il braccio fino ad arrivare al cuore. Pertanto la fede si posiziona a quel dito a simboleggiare l’amore che lega due persone che si sposano. La forma è sferica, tonda, a rappresentare il concetto d’unione infinita, una unione consacrata tra due persone che diventano una cosa sola. L’ origine della scelta della forma sferica risale ad antiche cerimonie di nozze pagane durante le quali si usava tracciare un cerchio sulla terra intorno agli sposi come simbolo di buon augurio.  Tuttavia è solo dal Medioevo in poi che si afferma lo scambio delle fedi durante la cerimonia nuziale così come noi oggi lo intendiamo, mentre è del XVI secolo l’usanza di incidere le fedi con i nomi degli sposi: con il nome di lei, la fede di lui e viceversa.

La scelta della tipologia del metallo

Anche la tradizione che vuole l’utilizzo dell’oro come metallo per la realizzazione delle fedi trova la sua origine nell’idea cristiana di associazione dell’oro (giallo) con il simbolo dell’eternità dell’amore tra marito e moglie. Tuttavia anche se l’oro giallo resta la tipologia più comunemente scelta, esistono diverse varianti d’oro tra cui poter effettuare la propria scelta: oro giallo, oro bianco, oro rosso e oro rosa. Il colore del metallo però non ha particolari significati e dipende semplicemente dalle preferenze di coloro che lo scelgono, mentre solitamente si sceglie una caratura di 18Ct. Molto meno usuale è la scelta di altri metalli come per esempio il platino per la realizzazione delle proprie fedi, a causa soprattutto del costo maggiormente elevato.

La scelta dello stile

Se la scelta dell’oro nelle sue varianti è abbastanza semplice, scegliere lo stile delle proprie fedi è un pò più difficile poichè ne esistono di diverse. Vediamo quali sono le più comuni:

 

  • la fede classica è larga all’incirca 4mm e ha una grammatura che va dai 3 ai 10 grammi. L’interno della fede è piatto mentre l’esterno non prevede l’incastonatura di brillanti o pietre preziose.
  • La fede comoda è caratterizzata da una forma bombata sia interna che esterna, con una larghezza di circa 4mm e un peso che va dai 3 ai 10 grammi. Solitamente questo modello viene impreziosito dall’ incastonatura di brillanti o pietre preziose poichè la sua forma lo permette facilmente.
  • La fede francesina è una fede sottile, bombata e piatta all’interno, il cui peso va dai 3 ai 5 grammi solitamente scelta da chi non è abituato a portare anelli visto che è una tra le più sottili.
  • La fede mantovana è molto simile alla fede classica tranne che per il fatto che presenta una larghezza maggiore: è larga infatti 6mm, ma per il resto ha le medesime caratteristiche di una fede classica.

Ovviamente questi sono i modelli “classici” maggiormente diffusi, ma non è detto che non si possa optare per fedi dallo stile più originale. Tra quelle meno usuali possiamo indicare infatti:

 

  • La fede sarda ha uno stile unico poichè lavorata come se fosse un pizzo chiacchierino. I bottoncini tipici della decorazione simboleggiano chicchi di grano, augurio di abbondanza e auspicio di un matrimonio lungo e florido.
  • La fede umbra raffigura i volti  di un uomo e di una donna che si guardano tra i quali sbocciano dei fiori a simboleggiare la nascita di un amore. Inoltre si trova spesso incisa la frase “l’amore vola e vuole fedeltà” a sottolineare l’aspetto volubile dell’unione che si può vincere solo con impegno e dedizione l’uno all’altro.
  • La fede irlandese è composta da due mani che tengono un cuore sormontato da una corona: le mani sono simbolo di amicizia, la corona di fedeltà e il cuore dell’amore, tutti elementi essenziali per un matrimonio felice.

Non è detto poi che la scelta di uno stile possa precludere la personalizzazione delle proprie fedi: molti sposi infatti decidono di impreziosire le proprie fedi facendole incastonare con dei brillanti o altre gemme preziose; altri decidono di rendere uniche le proprie fedi con incisioni dall’ interno con una frase, un simbolo, una data o semplicemente i propri nomi; altri ancora decidono sia per l’una che per l’altra cosa.

L’acquisto

Tradizione vuole che siano i testimoni degli sposi a pagare per le fedi nuziali come regalo di matrimonio per gli sposi, anche se non è una regola invalicabile. Che siano allora gli sposi, i testimoni o i genitori degli sposi a pagare per le fedi, dove acquistare le proprie fedi a Napoli? Ci sembra ovvio indicare come luogo da preferire il Borgo Orefici, storico rione Napoletano del quartiere Pendino: qui potrete trovare alcune tra le più famose gioiellerie di Napoli come La Gioielleria Caruso, La Gioielleria Gallotti e le tantissime altre gioiellerie che potrete conoscere consultando il sito del Consorzio Antico Borgo Orefici

La scelta delle fedi è importantissima poichè esse sono il simbolo dell’unione di due persone. Speriamo allora di essere riusciti con queste poche idee a fornire degli spunti per tutti coloro che sono alle prese con questa importante decisione.

Leggi anche