10 Euro a Settimana!

Senza Anticipo e senza Busta Paga.
Clicca qui e chiama al +39 388 839 65

Scarpe da sposa: guida alla scelta

Condividi su

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Le scarpe da sposa sono un elemento essenziale per qualsiasi donna che abbia deciso di sposarsi. Rappresentano l’accessorio più importante poichè, dopo il vestito da sposa, senza le scarpe di certo non ci si può presentare all’altare! Alcune volte però non è sempre così semplice scegliere una scarpa da sposa poichè possono sopraggiungere diversi dubbi relativi al materiale con cui è costruita la scarpa, alle fattezze, alle applicazioni che presenta. Che si alta o bassa, bianca o avorio, colorata e semplice o molto particolareggiata, la scarpa da sposa deve in generale adattarsi a quello che è lo stile dell’abito scelto per il proprio matrimonio.

Proponiamo pertanto 5 consigli su come scegliere la giusta scarpa da sposa.

Vietato rinunciare al comfort 

Il giorno del matrimonio è un giorno bellissimo ma anche molto stressante: gli sposi sono preoccupati a che tutto proceda per il meglio, bisogna salutare i parenti e gli amici, affrontare l’emozione della cerimonia, le risate durante il servizio fotografico, l’ingresso al ricevimento e il primo ballo. Vescichette e bruciori  sono assolutamente da evitare quel giorno per la sposa, perchè il dolore rischia di esser visibile anche sul volto. Per questo è essenziale scegliere delle scarpe che siano comode e che si adattino perfettamente alla forma del piede. Capita molto spesso che per ovviare a questi piccoli fastidi le spose scelgano di comprare delle scarpe fatte su misura che garantiranno la comodità nel loro giorno speciale.

Scegliere la giusta altezza

Non è detto che tutte le spose abbiano dimistichezza con scarpe dal tacco molto alto: alcune spose infatti sono abituate a camminare con tacchi molto alti o per il lavoro che fanno o perchè semplicemente preferiscono scarpe che conferiscano eleganza al piede in ogni occasione; altre spose invece non preferiscono indossare scarpe dal tacco molto alto e pertanto non sono abituate a camminarci. Per evitare di sembrare goffe e sgraziate quel giorno, le spose che non hanno grande familiarità con le scarpe dal tacco molto alto dovrebbero scegliere delle calzature con tacchi piccoli ma altrettanto preziosi in modo da mixare perfettamente eleganza e comodità. No categorico a zeppe e plateau troppo pronunciati.

Scarpe sempre in linea con l’abito        

Come per qualsiasi altro outfit, anche nel giorno del matrimonio le scarpe da sposa devono essere scelte in base allo stile dell’abito che la sposa ha deciso di indossare per il suo gran giorno. Pertanto se la sposa ha deciso di indossare un abito dallo stile retrò dovrà scegliere una scarpa che si adatti all’abito, un modello elegante e chiuso ad esempio che è un evergreen intramontabile. Anche la scelta delle nuance delle scarpe può differire in base all’abito scelto. La sposa difatti può scegliere tra due soluzioni:

  • Regola dei colori abbinati: se la sposa opta per abbinare le scarpe al vestito, vale la regola per cui colori freddi si abbinano a colori freddi ( ad esempio abito bianco con scarpe ghiaccio) e colori caldi a colori caldi (ad esempio abito avorio con scarpe crema)
  • Gioco di contrasti: se la sposa opta per azzardare con l’uso del colore,non ci sono regole se non quella di seguire il buon gusto: si allora a scarpe color rosso, blu elettrico, giallo o bronzo che siano però sempre in linea con lo stile dell’abito.

 Adattare il modello alla cerimonia

Le scarpe da sposa devono in generale adattarsi anche alla location presso cui la sposa ha deciso di svolgere il proprio ricevimento nonchè allo stile che si è scelto per il ricevimentoSe si è optato per un matrimonio sull’erba, una scarpa dal tacco molto alto non è da preferire: meglio scegliere  un tacco piccolo e largo che protegga dal rischio di inciampare. Se invece si è optato per una location più tradizionale come una villa o un hotel lussuoso allora è preferibile scegliere una scarpa elegante, chiusa o al massimo open toe in saten o in raso.

Riutilizzo

Per un accessorio come la scarpa da sposa il prezzo varia moltissimo e dipende dallo stilista, dall’anno della collezione, dalle decorazioni e dai particolari. Si va da un minimo di 90 euro a picchi anche molto alti se si sceglie una scarpa su misura o personalizzata. Pertanto sarebbe opportuno scegliere una scarpa che è possibile riutilizzare nel tempo invece che un modello che si utilizzerà una sola volta nella vita.

Scegliere una scarpa da sposa che si adatti a tutte queste caratteristiche non è sempre così semplice, ed è per questo che le spose più indecise decidono di affidarsi al consiglio di un esperto professionista anche per la scelta delle scarpe, da sempre croce e delizia per ogni donna.

Leggi anche