10 Euro a Settimana!

Senza Anticipo e senza Busta Paga.
Clicca qui e chiama al +39 388 839 65

Scegliere le tovaglie: usi e tessuti

Condividi su

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Qualsiasi corredo “classico”  che si rispetti fa della tovaglia la sua punta di diamante e ne prevede l’acquisto di quattro per uso quotidiano e di almeno due da usare durante le occasioni speciali. Pertanto i parametri da considerare per la scelta delle tovaglie sono almeno due:

  • l’uso che se ne intende fare
  • il materiale di cui son fatte

L’uso

A seconda dell’utilizzo che se ne intende fare, le tovaglie possono essere molto diverse tra loro, sia nel tessuto che nelle fattezze. Le tovaglie che vengono utilizzate quotidianamente non devono rispondere a dei parametri particolari, anzi, i colori e le fantasie scelte seguono molto i gusti e la personalità di coloro che acquistano. Difatti solitamente le tovaglie per uso quotidiano possono spaziare da colori neutri e fantasie sobrie a colori fluo e fantasie di ogni genere e tipo. Oggigiorno poi capita sempre più spesso che per far fronte alle esigenze di una vita frenetica si scelga di sostituire la tovaglia con le tovagliette all’americana: ogni commensale la propria e sono costruite di solito in forma rettangolare con materiali abbastanza resistenti.

Le tovaglie utilizzate invece per le occasioni speciali devono seguire una vera e propria etichetta: per una cena elegante infatti è preferibile usare una tovaglia in tinta unita, che presenti al massimo delle leggere sfumature che restino però sempre nei toni neutri di bianco, panna, avorio. Deve essere distesa sul tavolo senza piegoline dopo essere stata accuratamente stirata e deve ricadere ai lati del tavolo in modo perfettamente parallelo. Non che possa dirsi un sostituto, ma il runner rappresenta quanto di più si avvicini alla formalità in chiave moderna: il suo utilizzo infatti è previsto per occasioni speciali e si tratta di una striscia di tessuto larga cira 50cm  che ricopre i posti di due commensali posizionati l’uno di fronte all’altro.

Il materiale

Il materiale di cui si compongono le tovaglie è collegato inevitabilmente all’utilizzo che se ne fa. Se si tratta infatti di una tovaglia utilizzata quotidianamente, i tessuti possono essere molto vari e spaziano dal cotone alla plastica, senza contare i diversi materiali di cui sono prodotte le tovagliette all’americana che pure si stanno diffondendo rapidamente: plastica, bambù, legno, tessuto. Un tipo di tovaglia il cui utilizzo si sta poi diffondendo sempre di più è quello della tovaglia antimacchia, il cui aspetto è del tutto simile ad una normale tovaglia di cotone ma è rivestita da un piccolo strato di pellicola di acrilico che la rende impermeabile alle macchie. Se si tratta invece di occasioni speciali, cene eleganti ed eventi di vario genere la tovaglia deve essere rigorosamente di lino, di seta o di cotone, bianca delicatissima e spesso ricamata: la classica tovaglia della nonna che tutti abbiamo visto almeno una volta nella vita.

Speriamo pertanto di aver chiarito in base a quali parametri scegliere la tovaglia giusta per ogni occasione.

Leggi anche