10 Euro a Settimana!

Compri oggi e inizi a pagare tra 3 mesi.
Senza Anticipo e senza Busta Paga.
Clicca qui e chiama al +39 388 39 65

Scaramanzie matrimonio, ecco cosa spetta allo sposo

Condividi su

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

In Campania, il matrimonio rappresenta un momento molto importante in cui la coppia si unisce davanti a Dio e dove sono messi in atto una serie di riti scaramantici per augurare la migliore fortuna ai due amati. Più conosciuti, soprattutto quelli realizzati dalla donna come il classico lancio del bouquet. Sapevi che esistono alcune scaramanzie matrimonio molto originali anche per lo sposo? Scopri subito quali sono in questo nuovo articolo di GiordanoCorredi.

Scaramanzie matrimonio, ecco quelli che spettano alla sposa e allo sposo

Prima di scoprire le scaramanzie matrimonio per lo sposo, perché non approfondire quelle previste in generale per tutta la coppia? Leggi qui: Tradizioni matrimonio, ecco alcune delle più amate per il giorno più bello come il tradizionale lancio del bouquet alla donne nubili per augurare il matrimonio entro l’anno o del dono del corredo sposa. Quest’ultima tradizione, è in genere da parte dei genitori della figlia. E riguarda, l’acquisto dei prodotti più importanti per la nuova casa, compresa la biancheria che andrà a comporre il letto degli sposi e che dovrà essere preparato rigorosamente da sole donne e sempre per un buon augurio alla coppia.

E per lo sposo? Iniziamo da quella più famosa e che sicuramente già conoscerai. Lo sposo non deve per nessun motivo vedere il vestito della sposa. Tale obbligo non vale solo prima della celebrazione in chiesa ma anche in generale durante l’anno poiché è considerato di buon augurio rispettare questa dolce regola oltre a regalare momenti di forte emozione all’ingresso dell’amata in vestito da sposa.

Superstizioni in chiesa e al ricevimento per lo sposo

Sempre con riferimento al giorno del matrimonio, è importante che lo sposo abbia tutto con sé e non dimentichi niente a casa. Se ci dovesse essere la necessita di dover tornare a prendere qualcosa, è da delegare questo compito ad una altra persona. La scaramanzia matrimonio per lo sposo, infatti, vuole che lo sposo una volta uscito deve subito raggiungere la chiesa e mai tornare indietro.

Anche per il ricevimento sono presenti delle scaramanzie matrimonio molto note, come lo sfilare la giarrettiera della propria moglie e di organizzare un lancio tra gli uomini celibi per augurare il matrimonio entro l’anno. In alcuni casi, c’è anche chi taglia la cravatta dello sposo per realizzare dei piccoli pezzettini per gli ospiti maschi, ovviamente celibi, presenti al matrimonio.

Dalla serenata napoletana all’entrata in casa in braccio come buon augurio

Altre divertenti e originali scaramanzie matrimonio, riguardano il prima e il dopo evento. Nel primo caso, parliamo della serenata napoletana, una tradizione immancabile per festeggiare gli sposi. Di che si tratta? Di un momento molto romantico in cui lo sposo rinnova pubblicamente davanti ai suoi cari, l’intenzione di unirsi in matrimonio con la sua amata. Secondo la tradizione, vi sono tre musicisti che realizzano la musica di accompagnamento.

Tocca, però, allo sposo intonare le prime note di una canzone da dedicare alla sua promessa sposa per poi lasciare il passo ad un cantante professionista che realizzerà i vari accompagnamenti musicali. Con la collaborazione della famiglia della sposa, si chiederà poi alla stessa di affacciarsi e a invitare lo sposo e gli amici a salire per un piccolo rinfresco di buon augurio. In altri casi, la futura sposa ha una rosa in mano che lancerà al termine della serenata come apprezzamento del dolce regalo.

Infine, tra le superstizioni matrimonio da parte dello sposo, non è da dimenticare quella di prendere la propria sposa in braccio sull’uscio della porta della nuova casa. Si tratta, infatti, di simboleggiare l’entrate in casa della coppia da marito e moglie ed evitare che la sposa possa inciampare prima del suddetto ingresso ovvero una situazione di mal augurio, prendendola direttamente in braccio, meglio se ancora con il vestito da sposa e senza cambio d’abito.

Leggi anche