10 Euro a Settimana!

Senza Anticipo e senza Busta Paga.
Clicca qui e chiama al +39 388 839 65

Tre dritte su come scegliere il compare di anello tra amici o familiari

Condividi su

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Il compare di anello, è una figura molto più antica del testimone degli sposi. E’ infatti colui, che il più delle volte, ha anche il compito di essere il padrino o la madrina del primo figlio e soprattutto, quello di regalare agli sposi la fede. Ma come sceglierlo? Ecco tre preziose dritte che potranno esserti utile in questo emozionante compito.

Valutare bene la figura a cui proporre il ruolo di compare di anello

Come dicevamo un compare di anello, è una figura di rilievo per gli sposi e ha il delicato compito di supportarli nel corso della nuova vita matrimoniale. Rispetto al testimone di nozze, che è libero di donare altri regali, ha il dovere di pensare alle fedi da regalare agli sposi. Inoltre, è la prima figura a cui gli sposi si rivolgono, per un supporto o un consiglio anche dopo il matrimonio, E’ quindi, da non sottovalutare a chi affidare questo ruolo e procedere ad una lista dei familiari più amati o degli amici più fidati a cui richiederlo.

Importante, anche la tempistica per comunicare a chi di dovere, di essere stato scelto come compare di anello. In questo modo, si potrà subito coinvolgere lo stesso nell’organizzazione del matrimonio e poter contare su una figura comune che seguirà gli sposi in questo primo passo. Perché primo passo? Perché secondo la tradizione napoletana, il compare di anello, è in genere anche il padrino o la madrina del primo figlio.

Famiglia o amici? Chi scegliere come compare di anello

Il punto più delicato sulla scelta del compare di anello, è sulla sua provenienza. Scegliere tra un familiare o dagli amici, le proprie sensazioni e gli affetti, dovranno guidarvi in questa fase. Tuttavia, ecco alcune dritte per non sbagliare:

  • Chiederlo ad un familiare. Se sono presenti dei fratelli o delle sorelle, sicuramente alla base già c’è un legame speciale e perché non confermali scegliendoli anche come compari di anello?
  • Chiederlo ad un amico di infanzia. Spesso abbiamo a che a fare con un amico molto stretto che consideriamo come un fratello o una sorella. E anche in questo caso, alla base c’è un legame speciale che porta naturalmente a confermare tale amico in questa scelta.

C’è poi, chi decide di optare per un amico non necessariamente di infanzia, ma con cui ha condiviso importanti momenti negli ultimi anni. E’ possibile anche scegliere più di un compare di anello? Certo, è il caso tipico di una coppia. Quanti di noi hanno dei cari amici in comune che nel frattempo sono anche una coppia?

Come comunicare la scelta al diretto interessato

Altra utile dritta per la suddetta scelta, riguarda la sua comunicazione all’interessato. Rispetto al passato, infatti, esistono tantissimi gadget per matrimonio che possono essere utilizzati per l’occasione come:

  • Un album con le foto più belle che rappresentano la vostra unione come fratelli o amici. E al termine dell’album, una foto divertente in cui si richiede di essere il compare di anello.
  • Un regalo personale da indossare il giorno del matrimonio accompagnato da una lettera emozionante in cui si passa alla richiesta.
  • Una pergamena con una frase speciale da dedicare al nuovo compare di anello e da conservare come ricordo di questa emozionante proposta.
  • Una lettera personale in cui si ripercorrono le tappe della vostra amicizia e la domanda fatidica sul compare di anello. Anch’esso, è un prezioso ricordo da rileggere in futuro in compagnia ancora del fedele amico.

Ovviamente, non è necessario creare dei regali di grande effetto, spesso basta anche un semplice pensiero o la diretta domanda, per confermare una scelta dettata dal cuore, sulla persona più importante da voler scegliere come compare di anello.

Leggi anche