10 Euro a Settimana!

Senza Anticipo e senza Busta Paga.
Clicca qui e chiama al +39 388 839 65

Open bar, quanto è utile allestirlo prima del ricevimento nozze

Condividi su

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Un open bar, è un servizio all inclusive che può essere richiesto in una location, per permettere agli invitati di poter ottenere un piacevole ristoro. Ideale in questo caldo periodo dell’anno, è utile da allestirlo prima del ricevimento nozze per fare in modo che gli stessi possano rinfrescarsi prima dell’arrivo degli sposi. Ma può essere realmente utile anche dopo?

Cosa è nello specifico questo servizio e quando può essere organizzato?

L’open bar, fa parte di tutta una serie di servizi che la location può fornire agli sposi durante il ricevimento. Al riguardo, esistono diverse opzioni che sono proposte e che possono portare ad un costo finale diverso ovvero:

  • Contenuto. Se parliamo solo di bevande rinfrescanti, allora in genere il costo è abbastanza contenuto. Tra le principali accortezze da richiedere alla location, quelle di curare che tali bevande siano sempre fresche e all’occorrenza di avere a portata di mano del ghiaccio.
  • Open bar di benvenuto. E’ molto quotato in questo periodo dell’anno e prevede che gli invitati prima dell’arrivo degli sposi, possano recarci in questa struttura per richiedere una bevanda fresca. In alcuni casi, possono essere previsti dei piccoli stuzzichini.
  • Open bar conclusivo. L’open bar può essere organizzato nuovamente anche al termine del pranzo o della cena di nozze. In questo caso, però, il contenuto è diverso e può riguardare anche bibite alcoliche.

Può inoltre prevedere un costo che va a consumazione o essere all-inclusive. Quest’ultima opzione, è tra le più consigliate per un matrimonio. E a breve vedremo il perché.

Come valutare se allestire un open bar prima del ricevimento di nozze

Per valutare se allestire un open bar prima del ricevimento di nozze, sono da considerare una serie di fattori. Innanzitutto la tipologia di invitati, poiché questo servizio è preferito soprattutto dai giovani, che hanno la pazienza di recarsi di persona all’open bar per richiedere una bevanda fresca o alcolica. E’ poi da considerare il periodo dell’anno, poiché questo tipo di servizio è molto apprezzato da tutti gli ospiti soprattutto in estate con il grande caldo e privilegiando delle bibite fresche.

Anche il numero degli invitati, è la chiave per allestirlo e richiedere un servizio a consumazione o all-inclusive. La prima opzione, è utile nel caso in cui sia presente un numero più limitato di invitati. Viceversa, è più utile optare per un servizio all-inclusive e che permette di consumare illimitatamente più bevande da parte di molteplici ospiti.

Cosa non deve mancare in un buon open bar

La location è nostra preziosa alleata nel capire se è il caso o meno di allestire un open bar. In base al numero di invitati e alla fascia di età, potrà fornire anche utili consigli sulle bevande da preparare come:

  • Spumante. E’ pur sempre un matrimonio e ogni occasione è buona per brindare alla nuova vita degli sposi.
  • Acqua fresca. L’open bar può essere prezioso per un veloce rinfresco in un matrimonio estivo. E’ utile, pensare ad alternative sia naturali e sia gassate. Il ghiaccio, ovviamente, non deve mancare.
  • Bibite analcoliche. Anche i più piccoli o i non amanti di bevande alcoliche potrebbero richiedere questo servizio ed è bene prevedere anche bevande non alcoliche.
  • Bibite alcoliche. Soprattutto se al matrimonio sono invitati molti giovani, questo tipo di bevande non deve mancare.
  • Stuzzichini. Se allestito prima dell’arrivo degli sposi, un open bar può essere una occasione per ricreare un piccolo rinfresco con degli stuzzichini per gli ospiti e accompagnati da un cocktail rinfrescante sempre di benvenuto.

Se poi l’open bar è organizzato nuovamente anche al termine del pranzo o della cena, potrebbe essere una scelta di tendenza aggiungere un digestivo o un buon caffè.

Leggi anche