10 Euro a Settimana!

Senza Anticipo e senza Busta Paga.
Clicca qui e chiama al +39 388 839 65

5 mosse intelligenti per scegliere il migliore menù del matrimonio

Condividi su

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Di questo importante argomento e di come realizzare un menù nozze con preventivi e ricerche online, ci siamo già occupati all’interno del nostro blog. Si tratta, infatti, di un buon punto di partenza per avere una chiara idea di ciò che ogni location ha da offrire. Ma non basta. E allora, ecco 5 mosse intelligenti per scegliere il menù del matrimonio.

Mosse intelligenti per realizzare il migliore menù per un matrimonio? Partiamo dal budget

Tra le primissime mosse intelligenti da intraprendere, vi è naturalmente il budget. Essendo le spese maggiori per un matrimonio, è utile valutare con molta attenzione questo aspetto. Quindi, in un preventivo, deve essere inserito tutto ciò che viene in mente e non solo quello che riguarda il menù in senso stretto. Comportano dei costi aggiuntivi nel budget della location:

  • Animazione per i più piccoli.
  • Musica e intrattenimento per gli adulti.
  • Open bar o aperitivo di benvenuto agli ospiti.
  • Confettata.
  • Angolo post pranzo e cena con temi come cubano, buffet di dolci e molto altro.

Queste informazioni, devono quindi essere subito chiarite, in modo da avere tutti i dettagli necessari per scegliere il migliore menù del matrimonio.

Dritte menù matrimonio anche in base al periodo dell’anno e non solo su pranzo o cena

Valutare il menù in base al periodo dell’anno per il matrimonio, è un’altra mossa intelligente da non sottovalutare. Optando per prodotti di stagione, infatti, si riesce ad ottenere comunque la qualità e in linea con i principali prezzi di mercato. Nello stesso tempo, è anche bello valorizzare le pietanze di un menù in base al periodo dell’anno. Per chi si sposa nei periodi estivi, sono ad esempio da privilegiare dei piatti freschi e un open bar che permetta agli ospiti di rinfrescarsi in ogni momento. Nei periodi invernali, spazio a pietanze più calde e ad una maggiore varietà sui vini da servire in abbinamento.

Il menù, inoltre, non deve comprendere le sole pietanze del pranzo o della cena. Deve essere completato con dettagli sia prima che l’evento inizi e sia alla sua conclusione. Ad esempio, tra le dritte immancabili per un buon menù, vi è quello di predisporre un open bar prima dell’arrivo degli sposi. Ciò assicura che gli ospiti possano trovare ristoro al loro arrivo e non dover aspettare necessariamente di passare al menù con una gran fame. Nello stesso tempo, è da curare anche il post cena con angoli originali nella location come confettata o buffet di torta, creando un menù più leggero.

Richiedere una prova menù, può aiutare a testare al meglio la qualità dei prodotti da offrire ai propri ospiti

Richiedere una prova menù, è una ulteriore dritta da considerare e che permette di mettere al primo posto la qualità dei prodotti da servire ai propri ospiti. Non è importante, infatti, solo curare la quantità di ciò che sarà servito nella location, ma la qualità e la freschezza dei prodotti deve essere sempre messa al primo posto. In particolare, optare soprattutto per piatti locali e come detto in precedenza, in base anche al periodo dell’anno.

Inoltre, se si tratta di una cena, può essere utile prevedere delle pietanze più leggere, per non appesantire troppo i propri ospiti.

Anche i più piccoli particolari non devono essere trascurati nella realizzazione del migliore menù del matrimonio. Sono da prevedere, anche menù specifici per chi ha qualche intolleranza o allergia e soprattutto per i più piccoli. I bambini, infatti, ricercano sempre delle pietanze semplici e pure in un matrimonio, vale la medesima regola. In questo caso, può essere utile affidarsi alla stessa location, nel richiedere un menù specifico solo per i bambini e che comprenda un servizio di animazione che li segua durante tutto l’evento.

 

Leggi anche