10 Euro a Settimana!

Senza Anticipo e senza Busta Paga.
Clicca qui e chiama al +39 388 839 65

Rosario Miraggio, conosciamo l’artista e le canzoni più amate

Condividi su

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Ricordi la nostra speciale classifica con i cantanti neomelodici e i più richiesti nel filone napoletano? Oggi vogliamo scoprine di più sugli artisti più amati e in particolare su uno tra i più richiesti anche in tema di matrimonio: Rosario Miraggio. Da pochi mesi, è uscito il suo nuovo singolo dal nome Ammore ca nunn’è vuluto salvà. Diversi concerti, anche all’estero dell’artista e pubblicizzati sul suo canale ufficiale dopo il più recente successo dell’ultimo concerto napoletano. E le canzoni più amate e richieste maggiormente dagli sposi? Scoprile all’interno del nostro articolo.

Chi è Rosario Miraggio e quali sono le tappe più importanti della sua carriera

Artista molto amato nel panorama napoletano e che inizia la sua carriera a soli otto anni. Un duetto, che molti ricorderanno con il cantante Enzo Capozzi e il brano Io a canto a te. A 10 anni, il primo riconoscimento con un importante premio Mario Merola come migliore voce emergente. Rosario Miraggio, comprende tra i suoi maggiori successi, l’album Mille pezzi di cuore e un brano dal nome la macchina 50, scelto anche come colonna sonora del film di Matteo Garrone, Gomorra.

Da fine Gennaio 2019, l’artista napoletano è alla ribalta con un nuovo singolo dal nome Ammore ca nunn’è vuluto salvà. Un testo in cui si canta con molta passione la fine di un amore e accompagnato da un video molto suggestivo, in cui Miraggio cammina in completa solitudine tra montagne innevate. Uno sfondo scelto, per sottolineare il momento delicato in cui finisce una storia d’amore. E un sentimento forte, che unisce due persone “con un amore che non può tornare a vivere perché due volte non può nascere”, queste alcune parole del testo citato.

Amato anche in ambito nazionale e internazionale oltre che molto richiesto ai matrimoni

Altre tappe importanti del percorso artistico di Rosario Miraggio, le ritroviamo anche in ambito nazionale con la partecipazione nello scorso anno alla trasmissione Made in Sud. E alle precedenti partecipazioni ad un programma molto amato a Napoli come il boss delle cerimonie. Miraggio, infatti, è ancora oggi tra le scelte di molti sposi che ne richiedono la sua presenza al ricevimento come momento più importante a livello musicale.

I canali ufficiali per contattare l’artista napoletano

Per contattare l’artista napoletano il giorno del proprio matrimonio, è possibile far riferimento direttamente alla sua agenzia e alla pagina ufficiale di Miraggio. Al suo interno, informazioni rispetto ai suoi prossimi appuntamenti ufficiali e un fan club dedicato dal nome del suo più grande successo 1000 pezzi di cuore. Pagina, in cui è possibile continuare a seguire la carriera musicale di Rosario Miraggio e il suo successo anche all’estero con date per il prossimo aprile in Germania.

Molto ricca anche la pagina facebook. Foto e tante curiosità, su uno dei cantanti neomelodici più amati e con i video delle sue interpretazioni più belle da poter scegliere come colonna sonora nel giorno del matrimonio.

Le canzoni più amate come colonna sonora del matrimonio

Quali sono le canzoni più amate? Difficile scegliere tra i tanti pezzi che nel corso di questi anni hanno accompagnato la carriera dell’artista e che ancora oggi sono molto richieste dalle spose. Tra i primissimi posti, sicuramente un classico come Ti amo e ti penso, seguite da Io voglio a Te e Vivo solo di te.

Molto amati anche i duetti con altri artisti del panorama napoletano, come quello con Teresa Langella  dal nome “Si dint”o core tenisse sulo a me”. Il video ufficiale, raccoglie ancora ad oggi molte visualizzazioni. Per chi, invece, non riesce a scegliere, c’è anche il canale ufficiale sul più noto “You tube”. Pezzi storici e le ultime novità, da poter scegliere come colonna sonora del proprio matrimonio, non mancano in questo canale per aiutarvi nella scelta.

Leggi anche