10 Euro a Settimana!

Senza Anticipo e senza Busta Paga.
Clicca qui e chiama al +39 388 839 65

Portaombrelli: 3 idee per scegliere quello perfetto

Condividi su

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Vi siete sposati e, dopo la magia del viaggio di nozze, finalmente si arriva nella nuova casa completa di tutto quello che ci serve: set di asciugamani da bagno, bicchieri, tovaglie, trapunte, cuscini, pentole e tutto ciò che serve ad una coppia di neo sposi che vivono insieme, per la prima volta, nella loro nuova casa. Ci sono degli elementi però che, non sembrandoci essenziali, spesso dimentichiamo e, quando poi ci ritorneranno utili, decideremmo di comprarli. Mettiamo il caso sia una giornata veramente piovosa e una zia che non è riuscita a venire al matrimonio viene a farci visita. Bussa al campanello e, quando apriamo la porta, ci accorgiamo che ha con sè un ombrello fradicio. All’ improvviso ci accorgiamo di aver dimenticato di comprare qualcosa che, se pur non essenziale, è funzionale a trovare una collocazione per gli ombrelli quando questi sono bagnati dalla pioggia: stiamo parlando del portaombrelli. Nell’ articolo forniremo 3 consigli utili a scegliere il perfetto portaombrelli.

Scegliere le giuste dimensioni

La prima cosa da considerare quando si compra un portaombrelli sono le dimensioni: se dispone di uno spazio troppo ridotto infatti non è consigliabile acquistare un portaombrelli troppo grande poichè tenderebbe a occupare uno spazio eccessivo rispetto a quello di cui si dispone; allo stesso tempo, se si vive in un appartamento molto grande si può optare per un portaombrelli dalle dimensioni importanti in modo tale che esso, oltre ad avere un importante ruolo funzionale, sia anche un elemento di design che, scelto adattandolo allo stile della propria casa, contribuisca all’ allure che abbiamo deciso fornire al nostro ingresso.

Scegliere il giusto materiale

In commercio esistono materiali molto differenti tra loro. Come scegliere quello migliore? Non esiste in verità un materiale migliore tra cui scegliere poichè solitamente si tende a scegliere il materiale che più si adatti allo stile della propria casa. Ad ogni modo i materiali più comuni sono:

  • Legno: è un materiale che non tramonta mai poichè resistente, pratico, semplice da pulire. Si adatta soprattutto ad ambienti arredati secondo i dettami di un gusto prettamente classico o retrò, persino shabby;
  • Ferro: il ferro battuto è forse il materiale che può dirsi il re dei materiali per portaombrelli. Esso infatti è usato nel 67% delle produzioni di portaombrelli poichè ha una caratteristica essenziale: tende a non ossidarsi pur dovendo contenere degli oggetti, gli ombrelli, che sono bagnati quando, ovviamente, vengono usati.
  • Ceramica: i portaombrelli in ceramica sono forse i più belli che esistano poichè sembrano più dei vasi decorativi che non degli oggetti preposti ad una funzione. Resistenti e pratici, i portaombrelli in ceramica si distinguono per l’eleganza che riescono a conferire all’ ambiente in cui vengono utilizzati.

Scegliere lo stile più adatto

A prescindere da quale sia il materiale che viene scelto per il proprio portaombrelli si deve tenere in considerazione che questo elemento, al pari di qualsiasi altro, deve adattarsi allo stile dell’ambiente in cui viene collocato: sarebbe davvero assurdo un portaombrelli dal colore del tutto scoordinato con i colori del proprio ingresso. Pertanto, ad ogni stile il suo portaombrelli: i portaombrelli in stile provenzale ad esempio rappresentano una meravigliosa alternativa per chi ama le tinte pastello e le decorazioni più romantiche. Le trame floreali sono fra le più comuni per questo tipo di arredamento, ma potete collocare vicino alla porta d’ingresso, anche modelli dalla superficie rigata, ideali per evocare il mood tipico della Provenza; se invece si preferisce uno stile più classico dove dominano i colori nude, si potrebbero scegliere portaombrelli in ceramica o in ferro battuto, materiali entrambi ideali ad adattarsi a uno stile semplice e sobrio.

Sembrerà banale, ma anche la scelta di un portaombrelli non è sempre semplicissima. Speriamo di aver fornito pertanto degli utili consigli a chiunque abbia intenzione di fare questo tipo di acquisto.

Leggi anche