10 Euro a Settimana!

Senza Anticipo e senza Busta Paga.
Clicca qui e chiama al +39 388 839 65

Asciugamani per il bagno: come scegliere?

Condividi su

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Essenziali in ogni corredo che si rispetti, gli asciugamani da bagno si differenziano tantissimo, sia a livello estetico che per la tipologia di materiali di cui sono costituiti. Sembrerà banale, ma anche la scelta degli asciugamani da bagno impone dei consigli essenziali, in modo tale da preferire quelli che maggiormente si adattano alle proprie necessità, in capo a materiale e stile, onde evitare inutile spreco di risorse. Partiamo dal dire che quando si scelgono degli asciugamani da bagno è essenziale optare per un prodotto di qualità: essi infatti verranno a contatto con la nostro corpo ed è impensabile scegliere un prodotto il cui materiale possa determinare tossicità per la nostra pelle. Ma non è solo questo: al pari di una tovaglia e di un centrotavola in cucina, di un servizio di bicchieri e uno di posate per la sala da pranzo, gli asciugamani da bagno hanno acquisito sempre di più, oltre che alla loro funzionalità, una valenza diversa; sono considerati infatti complementi d’arredo utili a contribuire allo stile che si è deciso conferire al proprio bagno. Pertanto due sono i fattori che devono essere presi in considerazione per la scelta degli asciugamani da bagno: la funzione e lo stile.

Funzione

La funzione primaria di un asciugamano da bagno è quella di asciugare appunto la nostra pelle donando una piacevole sensazione di benessere. Pertanto è essenziale, alla scelta di un asciugamano che massimizzi l’uso a cui è adibito, tenere conto del materiale, delle dimensioni, della numerosità:

  • Materiale. Come abbiamo avuto modo di accennare, la scelta di un asciugamano da bagno deve innanzitutto ricadere su degli elementi di qualità: bisogna optare allora per tessuti anallergici e morbidi che non ledano alla salute della nostra pelle. Solitamente per la biancheria da bagno si opta per il cotone poichè è il tessuto che meglio di ogni altro riesce a garantire assorbenza e morbidezza insieme. Gli asciugamani in cotone possono essere di diversa tipologia: asciugamani di spugna, più soffici di qualsiasi altro, asciugamani a nido d’ape leggerissimi e molto assorbenti, e asciugamani in jacquard. Se si è poi alla ricerca di un prodotto eccellente si può optare per il cotone egiziano che costa un pò in più rispetto a qualsiasi altro tessuto ma risulta essere qualitativamente molto superiore. Accertarsi ad ogni modo che l’etichetta di ogni asciugamano esprima in modo specifico che si tratti di tessuto in cotone al 100%. In alternativa al cotone si possono scegliere asciugamani di lino o in microfibra, entrambi molto delicati a contatto con la pelle.
  • Dimensioni. La seconda caratteristica che bisogna considerare quando si devono comprare degli asciugamani da bagno è la loro dimensione. Solitamente in commercio esistono set di asciugamani da bagno composti da una coppia per il viso, di dimensioni medie, da una coppia più piccola, per l’igiene intima, e da una coppia di teli da bagno molto grandi, solitamente utilizzati per asciugarsi dopo il bagno/la doccia in sostituzione dell’accappatoio.Non è detto però che non si possano acquistare asciugamani da bagno come pezzi individuali, non facenti parte quindi di un set, o di non preferire in toto un set perchè magari la coppia di teli più grandi non viene utilizzata: tutto dipende dalle esigenze di chi compra.
  • Numerosità. Il terzo elemento da prendere in considerazione riguarda quanti asciugamani da bagno bisogna possedere. Non esiste in effetti una regola precisa: il numero di asciugamani infatti dipende molto dall’esigenza di coloro che acquistano. Se per esempio ci si trova dinanzi ad una famiglia numerosa sarebbe utile comprare almeno un set di asciugamani da bagno per ogni membro, di più se si considera che in inverno è più complicato far in modo che si asciughi il bucato. Se invece si vive in un appartamento da single sarebbe bene comprare almeno due set di asciugamani da bagno, un più scuro e l’altro invece chiaro. Queste però sono indicazioni molto approssimative, poichè potrebbe anche darsi che una persona scelga di comprare 10 set di asciugamani da bagno perchè magari ha trovato una offerta conveniente o perchè preferisce, di volta in volta, utilizzare un unico set di asciugamani abbinato cambiandone, pertanto, almeno uno ogni 2 giorni.

Stile

Lo stile fa riferimento innanzitutto al fatto che la scelta degli asciugamani da bagno deve tenere conto di alcune considerazioni di natura estetica. Difatti esistono diverse tipologie di asciugamani: colorati, completamente bianchi, a nido d’ape ricamate, di spugna colorata, di lino color pastello, con piccoli simboli disegnati, con le iniziali incise in modo che si differenzino per ogni membro della famiglia. La scelta è davvero vastissima pertanto molto dipende dal gusto personalissimo di coloro che acquistano. L’unico consiglio da seguire è però quello di coordinare gli asciugamani da bagno allo stile della propria stanza da bagno poichè, come dicevamo precedentemente, quando si compra un set di asciugamani da bagno si considera anche il fatto che esso diventi un complemento d’arredo e pertanto da abbinare alle piastrelle, alle fattezze, al colore dei sanitari, al design più in generale del proprio bagno. Se ad esempio ci troviamo dinanzi alle piastrelle del bagno che presentano colori freddi come il grigio, sarebbe utile scegliere un set di asciugamani coordinato in grigio ghiaccio o in bianco con dei ricami in grigio scuro; se invece il bagno presenta una vasca da bagno in stile francese sarebbe utile coordinarvi asciugamani da bagno in lino bianco dai bordi ricamati in pizzo francese.

Per quanto possa sembrare banale, non è sempre semplice scegliere un set di asciugamani da bagno. Speriamo allora di aver fornito almeno i consigli più utili a chi si accinge a comprare un set di asciugamani da bagno.

Leggi anche